RobertaMigliori.it | Comunicazione Interna e Web Marketing

Ciao, sono Roberta Migliori e questo è il mio blog sulla Comunicazione Interna e sul Marketing Digitale. Mettiti comodo, ti offro un caffè!


Benvenuto! Mi chiamo Roberta e sono una giovane e felice consulente di comunicazione social media specialist. Grazie per essere passato a farmi visita sul mio sito! Se ti va di sapere chi sono e come sono fatta, puoi visitare questa pagina.
Da quando sono nata ho continuato a marciare, senza fermarmi mai. Se sei curioso di sapere come sono arrivata fino a qui e cos'ho combinato fino adesso, perché non scarichi il mio CV?

In fondo al curriculum troverai un regalino per te.

Ora che mi sono presentata, che ne dici di fare due chiacchiere e di raccontarmi cosa posso fare per te? Seguimi, ti mostro come contattarmi.
RobertaMigliori.it | Comunicazione Interna e Web Marketing

Ciao, sono Roberta Migliori e questo è il mio blog sulla Comunicazione Interna e sul Marketing Digitale. Mettiti comodo, ti offro un caffè!


luglio 23, 2015

I muri possono parlare: street art negli uffici di Mailchimp

I muri possono parlare: street art negli uffici di Mailchimp

Mi sembra che negli ultimi anni il mondo dei professionisti della comunicazione si sia diviso in gruppi: “quelli del digitale” e “quelli dell’analogico”. “Quelli della comunicazione interna” e “quelli della comunicazione esterna”. Per carità, è giusto e sacrosanto che ognuno abbia la propria specializzazione. Ma stiamo attenti a non farci ingannare: dobbiamo puntare a una comunicazione integrata. Non ha senso fare la guerra fra di noi.

Ogni mezzo, se usato in modo strategico, può contribuire a ottenere i migliori risultati. Qualunque oggetto tramite il quale è possibile veicolare un messaggio è un possibile mezzo di comunicazione: la tovaglietta della mensa, un post it, una maglietta, persino un piatto o l’ascensore.

Mailchimp e Facebook, per esempio, sanno bene che i mezzi analogici ancora sono importantissimi, soprattutto da un punto di vista di comunicazione interna. So già a cosa stai pensando: “Ma come? Sono aziende che lavorano nel digitale!”. Sì, ma non per questo dimenticano di essere fatte di persone. Non per questo dimenticano che queste persone hanno bisogno di un ufficio in cui lavorare. Mailchimp, in particolare, ha deciso di utilizzare le pareti per trasmettere i valori aziendali ai propri dipendenti. Hai presente il detto: “Se i muri potessero parlare…”? Beh, nel nuovo quartier generale di Mailchimp parlano eccome! Se ti stai chiedendo in che modo, continua a leggere questo post: ti porto in visita nei loro uffici.

La street art in ufficio

Per decorare la nuova sede nei pressi di Atlanta, Mailchimp non ha scelto giardini zen e ritratti dei propri fondatori; ha preferito rivolgersi a un’associazione no profit locale, commissionando ad alcuni artisti otto enormi murales destinati agli uffici. Gli artisti avevano carta bianca e sono stati liberi di esprimere tutta la propria creatività. Ti mostro alcune foto scattate dal fotografo Jason Travis.

150526_EYE_MailChimpLivingWalls4.jpg.CROP.original-original

150526_EYE_2.jpg.CROP.original-original

150526_EYE_MailChimpLivingWalls2.jpg.CROP.original-original

150526_EYE_MailChimpLivingWalls3.jpg.CROP.original-original

Con un’idea apparentemente così semplice, Mailchimp riesce a trasmettere ai propri dipendenti un insieme di valori molto ricco.

1. Il valore della passione

Entrando in ufficio, ogni singolo giorno le persone si trovano di fronte un enorme murales su cui troneggia la scritta “Passion never fails“, cioè “La passione non fallisce mai”. Occorre un ambiente di lavoro particolarmente sano per potersi permettere una frase tanto forte. Se i dipendenti di Mailchimp fossero sfruttati o se semplicemente fossero scontenti del proprio lavoro, probabilmente avrebbero voglia di distruggere quella scritta ogni mattina… Ma la loro reazione a questo motto è stata ben diversa. Un manager dell’azienda racconta:

Pezzi di quella parete finiscono continuamente sui profili Instagram dei nostri dipendenti. Tutti i giorni fotografano una parte o l’altra di quel murales aggiungendo una citazione, o raccontando in che modo quelle parole si legano a loro e alla loro giornata.

Questo, secondo me, è un bellissimo esempio di employer branding: evidentemente c’è una forte coerenza fra quello che Mailchimp dice e quello che trasmette veramente ai propri dipendenti. E riesce a coinvolgerli talmente tanto da renderli ambassador dell’azienda in cui lavorano.

2. L’invito alla creatività

Mailchimp, nei confronti degli artisti, è stata il cliente ideale: si è fidata della loro competenza e non ha imposto paletti, se non le dimensioni del murales e il luogo di destinazione. Le opere finali quindi sono molto diverse fra loro: alcune sono più geometriche, alcune più fluide, alcune più colorate, altre più grigie, alcune più calde, altre più fredde. Tutte rispecchiano la personalità degli artisti.

Una scelta di questo tipo comunica al dipendente due cose:

  • Mailchimp rispetta le diversità, quindi non c’è nessun bisogno di uniformarsi o di cambiare il proprio modo di essere per avere successo sul lavoro.
  • Mailchimp permette ai dipendenti di sbizzarrirsi con la creatività. Così come quegli artisti, anche loro potranno esprimere le proprie idee e portarle liberamente nell’azienda.

3. Mailchimp pensa globale, agisce locale

Mailchimp ha scelto un’associazione no profit locale per selezionare artisti internazionali che dipingessero i murales. Senza dimenticare di fare del bene al proprio territorio, ha dato un segnale di apertura e di inclusione nei confronti del mondo esterno. D’altro canto l’internazionalizzazione è una spinta importante per quest’azienda, e di certo scegliere solamente opere provenienti da Atlanta non sarebbe stato coerente con le strategie aziendali.

Ricapitolando, la nuova sede di Mailchimp può insegnarti che:

  • La comunicazione analogica è ancora importantissima. Si integra con quella digitale senza sostituirla.
  • I muri possono parlare. Possono persino diventare uno strumento di employer branding e per veicolare i valori aziendali.
  • Non basta scrivere su una parete una frase ispirazionale perché i dipendenti vadano al lavoro volentieri. È necessaria una profonda coerenza fra quello che si dice e quello che si fa.

Se ti sei divertito a seguirmi in questo “giro turistico”, fammelo sapere nei commenti 🙂

Shares

Roberta Migliori

Ciao! Sono Roberta Migliori, consulente di comunicazione e social media specialist in Wingage, società del gruppo GSO Company. Mi occupo principalmente di comunicazione interna e di formazione. Mi piace studiare (forse non sono normale), mangiare la pizza, e PERSINO lavorare.

More Posts - Website

Follow Me:
TwitterFacebookLinkedInPinterestGoogle Plus

Comunicazione interna #
Share: / / /

Ti potrebbero piacere questi articoli

Loading Facebook Comments ...
Loading Disqus Comments ...
Stay In Touch
Shares