RobertaMigliori.it | Comunicazione Interna e Web Marketing

Ciao, sono Roberta Migliori e questo è il mio blog sulla Comunicazione Interna e sul Marketing Digitale. Mettiti comodo, ti offro un caffè!


Benvenuto! Mi chiamo Roberta e sono una giovane e felice consulente di comunicazione social media specialist. Grazie per essere passato a farmi visita sul mio sito! Se ti va di sapere chi sono e come sono fatta, puoi visitare questa pagina.
Da quando sono nata ho continuato a marciare, senza fermarmi mai. Se sei curioso di sapere come sono arrivata fino a qui e cos'ho combinato fino adesso, perché non scarichi il mio CV?

In fondo al curriculum troverai un regalino per te.

Ora che mi sono presentata, che ne dici di fare due chiacchiere e di raccontarmi cosa posso fare per te? Seguimi, ti mostro come contattarmi.
RobertaMigliori.it | Comunicazione Interna e Web Marketing

Ciao, sono Roberta Migliori e questo è il mio blog sulla Comunicazione Interna e sul Marketing Digitale. Mettiti comodo, ti offro un caffè!


personal branding

17/07/15 Cultura digitale Commenta per primo! #

Personal branding per neolaureati: un metodo in 4 passi

Personal branding per neolaureati: un metodo in 4 passi

Questa settimana sono stata invitata a parlare a Palestra delle Professioni Digitali, un corso per neolaureati che vogliono intraprendere un percorso di carriera in questo campo. Sarò sincera: ero un po’ preoccupata perché avevo di fronte una piccola platea di coetanei. Non sapevo come l’avrebbero presa, o meglio, come mi avrebbero presa (tipo a pomodori, a uova, a ombrellate, mah…)

Dopo qualche riflessione sul taglio da dare al mio intervento, ho deciso di parlare di networking, personal branding e di dare qualche consiglio sull’uso dei social in fase di avviamento professionale. Sì, perché se c’è una cosa su cui ho maturato una certa esperienza è proprio questa. Prepararmi per il breve speech è stata una bella occasione per formalizzare il metodo che mi sta dando risultati così soddisfacenti. Oggi lo condivido con te 🙂

Continua a leggere

Roberta Migliori

Ciao! Sono Roberta Migliori, consulente di comunicazione e social media specialist in Wingage, società del gruppo GSO Company. Mi occupo principalmente di comunicazione interna e di formazione. Mi piace studiare (forse non sono normale), mangiare la pizza, e PERSINO lavorare.

More Posts - Website

Follow Me:
TwitterFacebookLinkedInPinterestGoogle Plus

11/06/15 Cultura digitale Commenta per primo! #

Diciamo BASTA ai Jerry Polemica sui social

Diciamo BASTA ai Jerry Polemica sui social

Oggi scrivo un articolo polemico rivolto a chi fa polemica. Dirai tu “Cara mia, ti sei proprio fumata il cervello”, e forse hai pure ragione. Ma oggi va così, sono un po’ contraddittoria. Sì, perché nella giornata di oggi i miei amici blogger si stanno esprimendo sull’ultima affermazione di Umberto Eco:

“I social media danno diritto di parola a legioni di imbecilli che prima parlavano solo al bar dopo un bicchiere di vino, senza danneggiare la collettività.”

Queste parole, per i primi istanti, fanno male: ho sentito un cubetto di ghiaccio correre lungo la schiena. Eppure Umberto Eco un imbecille non è, e se ha detto quel che ha detto avrà avuto i suoi buoni motivi.

Passati i dieci secondi d’indignazione, mi sono messa a pensare. E mi sono accorta che, sui social media, c’è una categoria di persone che mi fa dannatamente vergognare. Che mi fa persino un po’ tristezza. Una categoria che reputo tremendamente dannosa per i professionisti del mio settore. Oggi dedico questo post a loro: lo dedico ai polemici che deridono i newbie sui social.

Molto spesso capita che, in modo molto ingenuo, alcune persone utilizzino i gruppi Facebook per chiedere consigli sulle più svariate attività che riguardano il web: SEO, social media management, grafica, insomma di tutto. Queste persone, spesso, sono alle prime armi, e – devo ammetterlo – talvolta chiedono una consulenza spacciandola per un consiglio. Ma la maggior parte delle volte lo fanno in buona fede, magari senza nemmeno rendersene conto.

In questi casi, dirai tu, le opzioni sono due:

  • Tacere (e tante volte male non fa).
  • Interpretare la richiesta d’aiuto come un’opportunità e farsi avanti. Quella persona sta esprimendo un bisogno: per ogni bisogno c’è una competenza da vendere. Di fronte a una semplice richiesta potrebbe aprirsi la possibilità di offrire un corso di formazione o una consulenza più completa, o, in altri casi, semplicemente di farsi riconoscere come professionisti competenti.

Sì lo so, anch’io oscillo sempre fra queste due strade. Cerco di capire che genere di persona ho di fronte, se nella domanda c’è ingenuità o se c’è malizia, e decido cosa fare. In ogni caso, o sto zitta (e torno a mandare poke su Facebook), o rispondo in modo garbato.

E qui arriva il teatro dell’assurdo

Continua a leggere

Roberta Migliori

Ciao! Sono Roberta Migliori, consulente di comunicazione e social media specialist in Wingage, società del gruppo GSO Company. Mi occupo principalmente di comunicazione interna e di formazione. Mi piace studiare (forse non sono normale), mangiare la pizza, e PERSINO lavorare.

More Posts - Website

Follow Me:
TwitterFacebookLinkedInPinterestGoogle Plus

04/06/15 Digital marketing Commenta per primo! #

Vuoi diventare un social influencer? Sii generoso

Vuoi diventare un social influencer? Sii generoso

Il titolo di questo post è pazzesco. Se vuoi diventare influencer, saranno gli altri a dover condividere i tuoi post. Saranno loro a doverti adorare, seguire, cercare, ritwittare e osservare sotto un’abbagliante luce di autorevolezza. Devi stare su un piedistallo. Devi stare sopra a tutti, essere più bello, più luminoso, più importante. Giusto?

NO, col cavolo. O meglio, se non sei Seth Godin (o Giovanni Rana) non funziona così.

Ora che ho catturato la tua attenzione, torno a fare la persona seria. Di recente mi sono dedicata alla lettura di Afferma la tua identità con il Net Branding, il secondo libro di Riccardo Scandellari sul tema dello sviluppo della propria immagine in rete. Immergendomi nelle 176 pagine del libro, mi si è accesa una lampadina: essere popolare non significa necessariamente essere influente. Avere un fan base numerosa e una grande visibilità, forse, non è tutto: certo, se ci accontentiamo dei grandi numeri (che, secondo me, spesso sono vanity metrics) magari torniamo a casa con il petto gonfio d’orgoglio, ma non è detto che questi numeri bastino a portarci dei risultati a lungo termine. Non è detto che i numeri ci rendano autorevoli e ben voluti.

E allora qual è la differenza? Come nasce un influencer?

Continua a leggere

Roberta Migliori

Ciao! Sono Roberta Migliori, consulente di comunicazione e social media specialist in Wingage, società del gruppo GSO Company. Mi occupo principalmente di comunicazione interna e di formazione. Mi piace studiare (forse non sono normale), mangiare la pizza, e PERSINO lavorare.

More Posts - Website

Follow Me:
TwitterFacebookLinkedInPinterestGoogle Plus

Stay In Touch